"…è un modo di vivere." HCB

Cinquantadue

…come le ore fatte questa settimana.
Le quattro e mezza e fuori la neve si sta sciogliendo nella nebbia e sgocciola dai tetti, metto via gli attrezzi e sistemo le mie poche robe nella sacca a cintura come se fosse il mio ultimo giorno di lavoro. E un po’ lo è. Ho passato le ultime due settimane in trasferta a Pavullo, paesino montano sull’appennino modenese. C’era un capannone di una ceramica che aveva bisogno dell’impianto elettrico e una bella domenica pomeriggio qualcuno mi ha telefonato per dirmi “Domani non sei in ditta, vai via” “Dove?” “Fatti trovare alle 6:30 sul piazzale che ti passano a prendere” “Sì, ma posso sapere dove vado?!” “Pavullo. Vai con Max, sa lui quello che c’è da fare” “Max? E chi…” Click! Tut-tut-tut-tut-tut…
Bene… Così mi son trovato ad essere collega di Max, un ragazzone che sulle prime mi è sembrato un po’ truce, ma forse a quell’ora del mattino chiunque avrebbe avuto due occhiaie del genere…
Invece ci siamo trovati proprio bene, ed è stata una piacevole sorpresa perchè di solito non lego tanto con i ragazzi, mi trovo meglio con le ragazze. Non ho doppi fini, è solo che oh, è così e basta. Fatto sta che ci capivamo al volo e anche il capoelettricista della ceramica ogni sera si diceva molto soddisfatto dell’avanzamento dei lavori. E così abbiamo passato due settimane facendo una media di dieci ore al giorno, a volte senza pranzare (non vi dico le merende quando tornavo a casa…), al sole sui tetti o al freddo nel capannone a tirare dei pesantissimi cavi elettrici nel sottotetto, su una gru a scancherare perchè soffro di vertigini, oppure a ubriacarci di lambrusco nel ristorante a menu fisso vino compreso e grappa finale. O nello sgabuzzo a fare delle gran chiacchiere le volte che non avevamo voglia di lavorare… Nel capannone poi c’erano altri artigiani e alla fine ci conoscevamo un po’ tutti, tra cui un altro casinalbese, fratello di un mio altro ex collega, e quindi gran feste e gran offerte di caffè alla macchinetta 🙂
Non dico che sia stata una vacanza, però è passata molto bene e alla sera avevo le forze anche per una birra in Miccia o per restare sveglio alle riunioni. Ma da lunedì sarò di nuovo in ditta, e saranno dolori. Di nuovo seduto su una fionda che magari scatta alle tre del pomeriggio e finirò a fare un’assistenza chissà dove e fino a chissà a che ora… ma per fortuna lunedì è San Geminiano (San Semiàan, peiseg tè!) e in centro a Modena ci sono le bancarelle! E allora dai, anche se sarà una giornata pesa potrò contare su un panino salsiccia, cipolla e peperoni che sa sempre come consolarmi. E poi martedì ho un colloquio per un’altra ditta che ha chiesto di me e magari non farò più parte della Generazione Mille Euro. Anzi, (modalità vena polemica: ON) Generazione Un Cazzo visto che è da fine novembre che lavoro e devo ancora vedere un euro, mannaggiavvoi (modalità vena polemica: OFF).

Bah. Ma non mi voglio lamentare, sono grato per queste due settimane e per le chiacchiere in orario di lavoro. E poi ci sono stale partite di bowling tra assessori e ragazzi down, le chiacchiere davanti ad una birra e ad un EstaThè, la serata al Corallo immersi nel grunge dei nostri best times, gli amici vecchi e nuovi, le serate che ero stanco e invece son rimasto, le riunioni che temevo e si son rivelate una scoperta, la stanchezza che mi ha fatto rimanere in silenzio, i tavolini ricoperti da vecchi obbiettivi manuali e noi come tre nerd feticisti a scattare compulsivamente delle foto, le birre buone bevute metà per uno, la luce strappata e succhiata ad effeunoedue, il silenzio della neve che cade, le tante albe dei giorni sereni in montagna, i panini al crudo mangiati al sole, l’odore buono di ferro bruciato dopo aver usato il flessibile e le scintille che volavano dappertutto, la giacca sporca di atomizzato e lo sputo in mancanza dell’olio per maschiare. Davvero, sputavamo sul maschio! Il maschio è una specie di vite che serve per filettare i fori, dove poi ci vanno avvitate le viti vere e proprie. Le prime volte che lo facevo pensavo che se lo sputo è il mio strumento di lavoro siamo proprio alla frutta, invece funziona davvero! 😀

Va beh, vado a letto che ne ho bisogno. Ciao ragazzuoli, buon weekend!
PS nel frattempo ho fatto anche le foto del Project365, le ho tutte sulla compattaccia fatte giorno per giorno, devo solo sistemarle e caricarle. Finora ho tenuto botta! 🙂
Notte.

Annunci

5 Risposte

  1. Incontro mi sa di rinascita. Qualcuno mi disse che gli altri sono un dono.Ma mica sarà vero??
    🙂

    29 gennaio 2011 alle 09:56

    • Rinascita? Uhm, forse. Sto cercando di mantenere una certa tendenza al rinnovamento, per ora sta dando i suoi frutti nell’immediato.
      PS quel qualcuno la sapeva molto lunga… ;D

      29 gennaio 2011 alle 11:37

  2. Ma…dico rinascita,ma “tendenza al rinovvamento” probabilmente rende meglio… perchè leggo i tuoi post in cui ci vedo un sacco di movimento, di tempo pieno, vissuto e faticato. In tutta sta fatica incontri un sacco di gente, vivi i momenti, dal lavoro alla pausa alla birretta alle bancarelle agli amici vecchi e nuovi…mi sembra come se dopo uno “stallo” avessi ricaricato un pò la rotella del carion e avessi ricominciato un pò a muoverti…ma in diversi sensi.e poi magari sto dicendo tante baggggiuanate a causa della non digestione del pesto che ho mangiato a pranzo, eh! 😉
    buon sabato!

    29 gennaio 2011 alle 14:50

    • ps.: si sa, l’età, l’esperienza…la fan sapere lunga.. :-ppppppppp :-*

      29 gennaio 2011 alle 14:51

  3. Mah, non so… cioè: sicuramente la stanchezza a fine giornata è segno che ho dato davvero tutto quello che potevo, però alla fin fine mi sembra che non sia cambiato poi molto. Ma non mi aspetto nemmeno risultati a breve termine…
    Per ora va bene così, ho un equilibrio finalmente e ho bisogno di muovermi, vedremo.

    PS l’esperienza, soprattutto! Prrrrr! 🙂
    Bacio!

    30 gennaio 2011 alle 01:18

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...