"…è un modo di vivere." HCB

10 marzo. Mi hanno già detto di non organizzare le ferie che ‘st’estate la passerò a lavorare. Mi hanno detto di non guardare nemmeno a ottobre-novembre perchè sta entrando un sacco di roba e finchè non abbiamo evaso ogni commessa di ferie non se ne parla, nè di sabati a casa, nè di 17 marzo, nè di 1 maggio (che per fortuna quest’anno cade di domenica o mi bruciava ancora di più).
Ma la cosa che mi stupisce di più è che non mi fa incazzare, sono solo dispiaciuto. Mi dispiace pensare che non è nemmeno primavera e che forse non la vedrò nemmeno passare, l’estate.
Sono rassegnato all’idea, tanto non ci posso fare niente ed è inutile farmi il sangue cattivo. Invece sto studiando strategie per catturare ogni brandello di pseudovacanza che potrò permettermi, mete da raggiungere in giornata perchè sto lavorando anche di sabato e posso contare solo su un giorno alla settimana, con strade intasate dai vacanzieri. Quindi forse è una fortuna che non abbia venduto il CBR, è lì che scalpita in garage, che si accende al primo colpo dopo mesi di fermo e che chiede di andare a sbloccare l’assicurazione. Ma se ne riparla ad aprile, adesso fa ancora troppo freddo.
Poi ieri mi si è bruciato il potenziometro di camera mia e non sono ancora riuscito a cambiarlo perchè non ho nessuna torcia a parte quella manuale della Quechua, a dinamo, compagna fedele sul Cammino di Santiago ma se stacco corrente poi ho un minuto per collegare l’interruttore nuovo e mi fa un po’ ridere la scena: svita, gira la manovella, collega, gira la manovella, avvita, gira la manovella… 😀
Quindi per ora vado avanti con l’abat-jour e a candele, che darebbero un’atmosfera molto romantica ma col casino che regna in camera mia l’effetto è più quello di una messa nera…

Sto aspettando la bella stagione, o almeno un clima decente. Nel frattempo lavoro a testa bassa, o in ufficio o più raramente nella casa nuova e faccio poco altro. Leggo, cazzeggio su FB, e fondamentalmente vegeto in attesa di tempi migliori. Non ho stimoli a fare foto, nè a uscire. Sono diventato talmente entropico che non riesco a vedermi dentro, non so cosa sento, non capisco di cosa ho bisogno. Mi sono tolto il saluto da solo. Aspetto senza aspettare. Sto. Aspettando che qualcosa succeda.

“I wish it was the sixties
I wish we could be happy
I wish, I wish, I wish
That something would happen…”
– Radiohead, The bends

Ah, a proposito: ho iniziato a leggere Radiohead, A kid. Gianfranco Franchi analizza album per album, canzone per canzone la band oxoniense e devo dire che, per me, è da pollice in su e mi aiuta a rifarmi della parziale delusione del loro ultimo album.
Poi devo ancora ascoltare il nuovo dei R.E.M., anche se ho paura che… mmm… ormai mi son fatto la bocca con altri generi.

Annunci

6 Risposte

  1. Che pacco non poter fare le ferie…forse era meglio se rimanevi al vecchio lavoro almeno fino a Settembre ! 🙂 Va beh, ti auguro di poter catturare ogni brandello di pseudovacanza e farti qualche gita interessante !
    P.s. Ho pure io un libro simile sui Radiohead…se non è lo stesso che hai tu te lo passo perchè potrebbe piacerti !

    11 marzo 2011 alle 09:45

    • Il libro che ho è azzurro, dell’Arcana edizioni. Ne ho anche uno sui Cure sempre della stessa casa editrice, che devo ancora leggere. Dai, se me lo passi lo leggo molto volentieri! 🙂
      Già, non è un gran periodo ma in un modo o nell’altro si sfanga. La cosa più brutta è tornare a casa che è già buio ed è troppo freddo per fare due passi. Mi brucia finire la giornata senza aver messo nemmeno il naso fuori. Mi sembra di non averla vissuta.

      11 marzo 2011 alle 13:12

  2. Tra l’altro sei pure arrivato a scrivere post senza dargli un titolo, è proprio un brutto periodo !!!

    11 marzo 2011 alle 11:43

  3. Controllato con Google Immagini, il mio è diverso, te lo porto !

    11 marzo 2011 alle 14:34

    • Aspetta, passo in oratorio domenica sera così mi faccio un ponch! 🙂
      E grazie mille!!!

      12 marzo 2011 alle 06:40

  4. frate81

    Ok te lo servo insieme al ponch allora ! 🙂

    12 marzo 2011 alle 12:52

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...