"…è un modo di vivere." HCB

Nonantola Film Festival

Il Nonantola Film Festival è una figata. Comincia il mercoledì sera con una riunione in cui ci si guarda tutti in faccia, facce da registi, facce da attori che vorrei tanto fotografare.
Vengono comunicati due oggetti che devono apparire nel cortometraggio: un vocabolario e una coccarda. Viene comunicata la frase che dev’essere detta o scritta come sottotitolo e quest’anno era “devono essere almeno cento”. E viene comunicato il genere, nel nostro caso dovevamo girare un poliziesco ma siccome non ci piaceva siamo stati risorteggiati per un corto sui supereroi.

Non riesco a ricostruire gli avvenimenti da quella sera alla mezzanotte di ieri, è tutto molto confuso.
Mi son svegliato domenica mattina in piazza a Nonantola e insieme alle altre Gatte Morte (nostro nome di battaglia) abbiamo conquistato la piazza principale, dopodichè ci siamo asserragliati in un ristorante e abbiamo tenuto le posizioni pagando un prezzo altissimo.
E’ un’esperienza che guarda in faccia, sono quattro giorni tirati in cui ci si può aspettare di tutto, come vedere arrivare un amico coperto di erba e di sangue e ricordargli che deve ancora pranzare, tre pc praticamente sempre accesi, superpoteri acquisiti in poche ore come quello di rimarginare le ferite, incazzature pese, frasi secche, colpi di genio, poche ore di sonno, la sensazione di essere dei professionisti, disquisizioni ed emulazioni di vecchi registi, “questa me la DOVETE passare”, tanta adrenalina e idee sparate a pallettoni, nuovi amici che avresti già voglia di mandare affanculo ma poi ci pensi e ti chiedi come cazzo sei messo, dov’è finita la tua calma, che è solo un concorso. E le persone preziose, quelle che ti salvano la giornata, quelle con cui ti incastri perfettamente e che vengono solo per stare vicini, che stanno dall’altra parte del vetro, su un prato al sole e che ti salutano con la mano, quelle che si esaltano con la faccia sprofondata nel pc, la concentrazione per ore e ore consecutive, il prossimo anno facciamo un conclave, le frasi che non ti aspetti e che ti invitano a una bella sbronza una volta che sarà tutto finito, l’alcool abolito neanche fossimo in marina, le risorse che pensavi di aver finito e che invece ti fanno arrivare alla consegna, carico come un mulo tra macchina fotografica e materiale vario, con il pc ancora aperto per il rendering finale e con quel senso di avuotamento dopo aver dato oltre il cento per cento per quattro giorni.

Stamattina ero in trasferta, erano le 7 ed ero felice.
Sabato sapremo se alla giuria è piaciuto il nostro lavoro, lo pubblicheremo comprensivo di backstage e andremo a festeggiare. Più di così non potevamo fare.
L’appuntamento è per domenica prossima al teatro Troisi di Nonantola (Mo), ore 21: proietteranno tutti i corti. Dopo, comunque vada, andremo a bere =)

Annunci

7 Risposte

  1. Esperienze, iperfaticose ma indimenticabili..!
    Incrociamo le dita 🙂

    3 maggio 2011 alle 06:25

    • Già, la fatica è direttamente proporzionale alla soddisfazione e visto che ci siamo massacrati… 😉

      3 maggio 2011 alle 18:56

  2. So che altri casinalbesi avevano il genere catastrofico mi pare, anche loro erano soddisfatti! Dev’essere stato una figata, mi piacerebbe esserci domenica prossima, magari durante la raccolta alimentare ne parliamo !

    3 maggio 2011 alle 10:00

    • Son curioso di vedere cos’hanno prodotto gli altri casinalbesi, avevo altri amici che gareggiavano e alcuni non hanno detto niente neppure alle rispettive morose!
      Dai, facciamo la macchinata! Ne parliamo domani sera alla riunione, questa settimana poi ci sono un sacco di proiezioni gratis al teatro di Nonantola, se hai una sera libera dacci un occhio!

      3 maggio 2011 alle 18:59

  3. Comunque vada andremo a bere! Sante parole! 🙂

    E dopo una mattina Magnalonghesca, sarà una sfida nella sfida!

    3 maggio 2011 alle 12:13

    • Dopo lo sbattone di domenica scorsa è giusto bilanciare: quando Ricky ha abolito gli alcolici a pranzo ho capito che sarebbe stata veramente dura arrivare a sera. 🙂

      3 maggio 2011 alle 19:01

  4. Vedremo domenica chi avrà il coraggio di abolire l’acqua 😉

    5 maggio 2011 alle 12:31

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...