"…è un modo di vivere." HCB

Tifando rivolta

Ffffacca ragas! Che periodo… poi dice “c’è la crisi”. Io sono in crisi perchè lavoro troppo. Ieri ho finito di segnare le ore di maggio e a parte quattro giorni sono tutte a due cifre, sabati compresi. Che poi non sembra ma fare un paio d’ore al giorno di macchina spezza, soprattutto al ritorno: rilassarsi dopo aver corso tutto il giorno è deleterio, poi non ti ripigli più. Infatti venerdì sera che sono tornato alle 22 (dalle 7!) ho pensato bene di docciarmi, fare un minimo di valigia e partire direttamente per il mare. Per controbilanciare.
Poi ho dormito praticamente tutto il tempo, soprattutto in spiaggia con un maestrale talmente teso che quando mi sono svegliato avevo la sabbia ovunque ed ovviamente ero bicolor, strinato sulle braccia e sulla schiena e bianco sulla pancia.
Ma va bene, fossero questi i problemi!
Poi due settimane fa sono stato in Yugoslavia con il solito convoglio di aiuti umanitari, se non fosse che quest’anno c’era anche un sacco di gente che veniva per la prima volta ed è stato bello ascoltarne i discorsi. Guidavo il pulmino “a persone” e ne sono stato felice, il lato spirituale è andato a farsi benedire ma sono quelle occasioni che è importante fare gruppo e i tre rosari al giorno sono stati stroncati sul nascere… anzi, al primo segno di croce via CB (quelle radio che si vedono nei film polizieschi, ogni furgone ne aveva uno) ho detto “Amen”, ho messo la manopola ad OFF e dopo una pausa ad effetto ho commentato “io tifo rivolta”. Da lì in poi è diventato il tormentone della vacanza 😀
Abbiamo dormito sulla moquette, visto l’alba sulla nave, mangiato i cevapcici e tutta la cipollotti li hanno dati a me, bevuto Kiseljak (acqua gasatissima e con un residuo fisso di ben 1740mg/l), turkish coffee e vino che era aceto, litigato con i nostri capoconvoglio (Passero dimettiti) e soprattutto con gli incagabili membri del Rotary di Brescia o giù di lì, che li ho battezzati da quando hanno deciso che l’albergo in cui erano non era abbastanza chic e sono andati a cercarne un altro. Che poi ci sono state altre scene che potevano evitare, come quando hanno scherzato con una signora che gestisce uno dei centri di raccolta chiedendole di mettere su un po’ di quegli spaghetti che avevamo appena portato, che noi avevamo lavorato e avevamo fame… cito solo per dire che si incontra anche questa gente qua, e che se ci si pensa è incredibile di quali “attrezzi” si serva Noster S’gnor per fare del bene.
A parte questo abbiamo anche avuto la possibilità di stare un po’ a zonzo per conto nostro, siamo andati a Mostar che è sempre stupenda con i suoi viottoli e i suoi negozietti islamici e poi siamo stati anche alla sorgente della Buna, che penso sia se non la più grande comunque una delle più grandi sorgenti europee come portata d’acqua. Infatti il fiume sgorga proprio da una parete di roccia e la si può bere direttamente da lì, oppure viene usata per tenere in fresco birre e trote che cucinano lì sul posto 😉
Facevamo base a Medugorje e per la prima volta ho assistito anche ad una veggente durante l’apparizione. Si è ritirata sul podbrdo (“collina” in bosniaco) e verso le 22 è entrata in trance per una decina di minuti, durante i quali gli uccellini hanno cantato più del solito.
Ho assistito a qualche episodio che mi ha messo in discussione ma niente di così palese da gridare al miracolo, posso però dire che Medu è uno di quei posti in cui si respira una tranquillità particolare nonostante facciano di tutto per soffocare i turisti con negozi di cianfrusaglie cattoconsumiste. Penso che sia un bene che la Chiesa ci vada così cauta nell’ammettere che lì ci sia qualcosa, così mi posso godere Medu per un altro po’ di anni 😉

Menzione d’onore ai miei compagni di viaggio che non sto qui ad elencare… anzi, li cito perchè se lo meritano: comincio da Ciondolo perchè ha organizzato tutto impeccabilmente come al solito, poi la Lau che con la sua telecamera era la sorgente delle nostre risate, poi Niger, Frate, la Michi (i cui muffin avevano proprio un buon… profumo 😦 ), la Ste, l’Isa, Enrico che erano lì per la prima volta e la loro meraviglia è stata la mia, Frigno che metto in fondo perchè voleva che comprassi anch’io una cassa di Kiseljak e al posto dell’ottimo vino bosniaco, e Rufolo che non vedo praticamente mai ma che è sempre un piacere rincontrarlo. Tanto che ci siamo dati appuntamento per settembre 2012 per fare il Cammino di Santiago, tanto per pianificare con un po’ di anticipo :p

EDIT: per le foto cliccate qui.

Annunci

7 Risposte

  1. Ecco xkè mancavi! Eri a tifare la rivolta ahahahah
    Non ti fermare mai eh? 😉

    Buona giornata trottola! 🙂

    2 giugno 2011 alle 07:01

    • Io tifo rivolta, ma tanto chi dovrebbe non mi ascolta 😉
      Notte Angela!

      4 giugno 2011 alle 00:44

  2. Bellissimo pezzo Checco, concordo tutto in pieno ! E’ stata una bella esperienza che non vedo l’ora di ripetere,sempre ovviamente “tifando rivolta” !!! 🙂

    2 giugno 2011 alle 19:47

    • Intanto pensiamo a capodanno @Mostar, che secondo me merita un casino!
      A parte gli intenti festaioli è quel tipo di esperienza che secondo me chiunque dovrebbe fare almeno una volta, i motivi possono essere religiosi o umanitari o vacanzieri ma alla fine lascia un grosso segno in chi si lascia coinvolgere.

      4 giugno 2011 alle 00:48

  3. Ah che sferzata di energia che mi trasmetti! grande checco… ma… le foto? le hai fatte vero?? sususu

    3 giugno 2011 alle 16:49

    • Of course che le ho fatte, per chi mi hai preso? Per uno che guarda e basta?! 🙂
      Adesso metto il link.
      Vieni con noi a Mostar per capodanno, Marinè? 🙂

      4 giugno 2011 alle 00:50

      • giusto prima di capodanno farrò (si spera) un passo bello grosso, che è la laurea… e per ora evito di pensare ad altro 😦
        ma sì che mi piacerebbe…

        4 giugno 2011 alle 12:05

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...