"…è un modo di vivere." HCB

‘Scuse me while I kiss the sky

Pensavo che partecipando al Project 365, una foto al giorno per 365 giorni, avrei dato un senso a ciascun giorno, un senso originale, creativo. Oppure un senso basta sia, ci sono anche quei giorni lì…
Invece dopo un po’ ho mollato, i ritmi di questi giorni sono troppo serrati per gestire un progetto del genere. Lo vedo al mattino quando faccio la mia oretta di autostrada con il mio collega: non ho mai argomenti, di solito ci vediamo molto prima di colazione e ci salutiamo verso l’ora di cena, c’è giusto lo spazio per un giretto in bici prima che venga buio e la serata si spegne a cena con i miei perchè non ho le forze di fare altro.
Anche la salute ne risente, domenica mi è venuto un coccolone ed ero da solo in spiaggia, dovrebbero essere solo sbalzi di pressione ma mi sono spaventato abbastanza visto che ero a tre ore di macchina da casa. Ma è andata.
Detto questo ho una novità: per agosto mi hanno commissionato una mostra fotografica in occasione di San Lorenzo. I più colti avranno associato il titolo di questo post a Purple Haze di Jimi Hendrix… se non lo avete fatto ascoltate 50 volte Jimi Hendrix Experience, are you experienced e tornerò a parlare con voi.
No va beh, scherzo… insomma, devo scattare entro agosto una decina di foto che abbiano tutte questo filo conduttore: le stelle e la psichedelia.
Mi sto documentando, su questa canzone c’è un’intera pagina su Wikipedia e sto leggendo anche un tot di roba sulle costellazioni, loro significato nella tradizione classica greca, ecc ecc. La cosa difficile è trasformare un concetto abbastanza astratto come la psichedelia e le stelle in una decina di rettangoli di 45x30cm e qui entrate in gioco voi, o miei amici blogger: idee? 🙂
Anche qualcosa che non c’entra niente con la fotografia, se vi vengono in mente storie, leggende, mitologie, le favole che vi raccontava vostra nonna vi chiedo di condividerle qui perchè mi piacerebbe un sacco che non fosse un mucchio di foto buttate lì ma che avessero una specie di sequenza, una specie di fotoromanzo concettuale. Qualche idea ce l’ho già ma non sono convinto, ho bisogno di stimoli più che di un’idea preconfezionata quindi via al brainstorming! 🙂
PS faccio qui la domanda perchè se la pubblico su FaceBook sarebbe un delirio, qui invece penso che ci siano persone creative che mi possano dare qualche dritta nella direzione giusta.
Grazie 🙂

Annunci

7 Risposte

  1. mbj

    Se ti fai di LSD farai degli scatti da urlo :mrgreen:

    21 luglio 2011 alle 17:05

    • Il difficile è procurarsela, ormai le droghe non sono più quelle di una volta! 🙂

      22 luglio 2011 alle 20:01

  2. Checco riguardati, che non sei più un ragazzino!
    sto scherzando ;p (eh, mica tanto però, visto che siamo coetanei ahahah) No dai, seriamente… il troppo stress e questo caldo infernale sono un connubio perfetto x mettere KO anche le rocce.

    “qui invece penso che ci siano persone creative che mi possano dare qualche dritta nella direzione giusta……. si si, hai fatto benissimo a chiedere consigli qua… a NOI: inestimabili genii della creatività ahahahahah (incompresi!) :mrgreen:
    Chiaramente parlo x me, non mi permetterei mai 😉
    Vai tranquillo, le foto saranno stupende!
    Il supporto tifoso è tutto quello che ti posso dare, e pure a gratis! (ti è finita di lusso! ahahah)
    Buon lavoro davvero…

    21 luglio 2011 alle 19:27

    • Angie, ma sei un ’79 anche tu? Ti facevo più giovane, o sono io che sono un trentunenne molto vecchio 😀
      Grazie per l’incoraggiamento, comunque non volevo che mi diceste come fare ma mi succede che parlando con qualcuno mi vengano idee parallele e a volte che non c’entrano niente con quel discorso e da lì ci costruisco tutta una serie di viaggi mentali. Ieri ero in bici e… ma forse pubblicherò il tutto su FlickR 😉

      22 luglio 2011 alle 20:11

      • eeehmmm… infatti sono del ’78 che anche peggio ahahahahah
        solo all’anagrafe però, mi danno tutti 20 anni 😛

        22 luglio 2011 alle 20:20

  3. San Google ti salverà. Le storie di mia nonna avevano civette, e anime, folletti. Ma niente stelle e cielo. Ti posso solo raccontare di un’eclissi di luna, la luna aveva il colore dei Chupa Chups alla cocacola. Per la prima parte del post…Monochrome a ripetizione! Magari in quei 365 gg tutti uguali, grazie a questa “commissione” fotografica, troverai una nuova ispirazione per proseguire il progetto, e al posto delle foto ci metti buchi neri! Forse vaneggio! Ciao!!!

    23 luglio 2011 alle 10:21

    • Pensavo anche io a un bel bianco e nero bello contrastato, oppure a una tonalità faded tipo le vecchie foto degli anni 60 che forse ci sta anche meglio.
      Prima di tutto mi manca il tempo, l’ispirazione di solito mi viene dopo un po’ che giro a piedi o in bici ma tipo oggi che potevo andare in giro ho dormito tutto il pomeriggio. E io che dormo di pomeriggio è tutto dire.. ma ho il cuore in pace, farò quello che potrò, non si può essere sempre al top e ogni tanto bisogna accontentarsi di quello che si può dare anche se non è ciò che si vorrebbe 🙂
      Ciao!

      24 luglio 2011 alle 00:00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...