"…è un modo di vivere." HCB

Cosa vuol dire settembre

Aria fresca, aria buona, come quella che lascio entrare dalla finestra di camera mia, non più spalancata per settimane dietrofila ma solo per qualche ora al giorno. Esco al mattino e annuso l’aria, sa di buono e di terra arata come il campo di fronte. Settembre sa di terra smossa, l’estate non è mai una buona stagione per seminare, d’estate qui si sta bene solo se si va via. Si va di fretta, con poca voglia di mettere le radici. Come gli alberi siamo più preoccupati di usare le foglie per farci vento, le radici sono più un pensiero dell’autunno, quando si cerca il tiepido, quando ci si ferma.
Quando si sta.
Ed ho un gran bisogno di stare, immobilizzato sotto questo cielo che sembra preso in prestito da una delle grandi città del nord, la tramontana spazza via e mi lascia con il naso in su a guardare le nuvole che passano.

Quest’autunno mi vede ancora più immerso nel lavoro: oltre alle canoniche ore passate in cantiere a Parma adesso ho vinto un altro cantiere che ovviamente devo fare ad orario di cena, col risultato che arrivo a casa verso le nove e mezza di sera con neanche la forza per piangere di stanchezza e un po’ di amaro perchè anche per oggi non ho niente di speciale da raccontare.
Ma va bene, ormai mi sono messo il cuore in pace che la mia vita debba andare così, e poi ho avuto la mia gratifica lunedì quando mi hanno chiamato per fotografare un evento “very important” ed era una cosa che non avevo mai fatto… si trattava di una riunione presieduta dalla Marcegaglia, eravamo sei fotografi e quattro cameramen in una stanza, praticamente sembravamo una squadra di calcio in posa o un plotone di esecuzione. Un delirio, poi a metà mi hanno detto che appena finiva la riunione dovevo consegnare le foto, che avevano già pronto il comunicato stampa: corri a casa, accendi il pc, scarica, masterizza, corri di nuovo… se dicessi che mi è piaciuto direi una balla, anzi. Però ripensandoci sono contento di avere fatto quest’esperienza perchè è un tipo di fotografia molto veloce, in cui l’esperienza conta un sacco: è necessario essere nel posto giusto al momento giusto, scattare nei pochi momenti che dura una stretta di mano e un sorriso e poi tutto finisce. Ovviamente Canon 7D santa subito (e W il flash integrato), se non c’era lei e il 70-200 prestatomi da un’amica (SO che mi leggi, GRAZIE MILLE!!! 🙂 ) col cavolo che avrei portato a casa il lavoro. Poi finito ciò sono tornato a lavorare, e mi fa sorridere che invece delle quattro ore di permesso alla fine ne ho lavorate nove in totale (senza contare le foto).

Come dicevo prima, mi piace pensare che in questo periodo sto arando i miei orti. Di frutti non se ne vedono, ma non è nemmeno stagione. Però verso la primavera chissà, per ora è importante che ci veda uno scopo che mi faccia andare avanti, poi a febbraio mi scadrà il contratto e deciderò il da farsi.
Qualche sera fa ho guardato per la prima volta Scarface e una frase mi è arrivata dritta allo stomaco, un colpo basso mentre stavo spaparanzato sul letto con il portatile sulle gambe e un miscuglio di tacos e Peroni in bocca.
Tony Montana: “Che avete da guardare? Siete solo una manica di coglioni. Sapete perché? Perché non avete il fegato per stare dove vorreste stare.”
Ecco, forse mi sento a disagio tra quelli che stanno a guardare, forse è il caso che mi rimbocchi le maniche e provi a stare dove vorrei stare. Mi dò un anno di tempo, forse due, intanto si vedrà.
Se andrà male non sarà nè la prima nè l’ultima volta che ricomincio da zero, ma almeno ci avrò provato. Dai cazzo! 😀
Ma intanto faccio la parte dell’asino e tiro la carriola, che fuori con questo tempo si sta proprio bene, poi ho comprato un’agenda Moleskine 2011-2012 ad una bancarella del Festival della Filosofia che si è tenuto a Modena il weekend scorso. Tra i tanti libri ho scelto l’unico che mi concede l’illusione di incasellare il tempo e dargli un ordine, anche se ci conto poco…

Annunci

6 Risposte

  1. mbj

    Splendida descrizione in cui mi ci rivedo molto. Settembre è quel mese perfetto per lasciarsi dietro la calura quasi opprimente dei pensieri, è perfetto per riassaporare l’aria, quei profumi che l’estate aveva intorpidito ed intorbidito.
    Il corpo rinasce ed è bello, è bello pensare che sia una rinascita totale, come un cambiar vita e ricominciare. La sensazione è quasi di libertà, come se questo mese ci dia un’altra occasione per essere noi stessi e fregarcene di tutto.
    L’importante è non essere spettatore ma, attore primario della nostra vita 😉

    PS: la Moleskine è una mia compagna fedele di vita, in qualsiasi “salsa”, lei c’è!

    Ciao Checco 😉

    22 settembre 2011 alle 08:30

    • Settembre mi riempie di riflessioni, come il fatto che a volte è l’estate che mette addosso delle maschere mentre la routine le toglie. La libertà è nel quotidiano e negli attimi che conosciamo bene, ed è una libertà che va costruita.
      Esatto, l’importante è essere parte attiva di questo cambiamento, se lo si subisce è solo un peso.
      Ciao Marco, buona giornata!

      22 settembre 2011 alle 13:43

  2. Adoro questo post. E sai? Ti invidio per il ricominciare da zero!

    22 settembre 2011 alle 12:33

    • Ciao Flavia, alla fine è bello anche portare avanti le cose che durano anni… ricominciare da zero va bene ogni tanto, ma è come traslocare e prima o poi si vorrebbe anche capitare nella casa giusta e definitiva 😉

      22 settembre 2011 alle 13:46

  3. eeh, ed intanto qui ha ripreso a far caldo -.- uff!!!

    L’importante è badarci ed averne cura degli orti… i frutti arriveranno! 😉
    Baci

    22 settembre 2011 alle 18:29

    • Anche qui, cavolo, stavo tanto bene con la felpa e la copertina da mezza stagione… leggevo un articolo del National Geographic sugli elefantini orfani, diceva che oltre al calore hanno bisogno di sentire il peso della coperta perchè simula la pressione della proboscide di mamma elefante.
      Non so se si possa fare un parallelo simile, però anche il peso del piumone ha il suo perchè 😀

      23 settembre 2011 alle 09:18

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...