"…è un modo di vivere." HCB

Sul chiudere e sull’aprire

Sabato ho appoggiato un mazzo di chiavi su un tavolo e mi è venuto un magone incredibile pensando che non avrei più potuto usarle. Come in tutti i momenti terribili avevo di fianco una persona che non c’entrava niente con tutto quanto, era solo lì per altre necessità e non ha capito niente ma ha continuato a parlare di cose diversamente importanti, che scivolavano via senza consistenza sulla scorza dura e spessa dei miei pensieri. E’ stato un bene, perchè in quei momenti non ho nessuna voglia di parlarne, in compenso mi ha distratto quel tanto che bastava a non farmi crollare.
E di crollare non ce n’è stato tempo, perchè sabato era un giorno importante e la sera sono uscito e ho aperto altre porte su altre vite, una delle quali era la mia, e non ho fatto in tempo a far sedimentare tutto quanto. Ma non so se sia il caso, non lo so davvero.
A volte si trova la persona giusta ma è il momento che non lo è del tutto, e faccio fatica ad incastrare il passato al presente. Tra una fine ed un inizio mi è sempre piaciuto far passare un po’ di tempo, come quando si spalancano le finestre dopo l’inverno e si lavano le coperte e i vestiti e si rimane solo con qualche maglietta del tutto inadatta al clima, che la primavera non ha fretta.
Invece stavolta mi ci sono ritrovato in mezzo, come passare da febbraio a fine maggio, e faccio fatica ad accettarlo così di botto. Il clima mite che arriva all’improvviso a volte affoga il fiato in gola. Mannaggia ai miei tempi.
Forse dovrei imparare a pensare meno e lasciarmi scorrere di più…

Che i sentimenti abbiano un’inerzia?

Annunci

4 Risposte

  1. Mi piace come scrivi! Mi piace come ci comunichi le tue riflessioni…
    Sono capitata in un post particolare, dove in parte metti a nudo la tua anima.
    Lo so che passare da febbraio a maggio in un solo colpo è destabilizzante… ma guarda il lato positivo: la bella stagione si sta avvicinando, le giornate si allungano, i fiori sbocciano, gli strati che ci coprono diminuiscono sempre più, e la pelle può farsi toccare dall’aria e sentirsi viva…
    o almeno, metaforicamente parlando 😉

    Un bacio,
    Paola

    ps: piacere di fare la tua virtuale conoscenza!

    15 ottobre 2011 alle 23:15

    • Oh, ma mi sono già ambientato, non è stato difficile 🙂
      Però anche l’autunno è importante: ci si riposa o si va in letargo, si sistema la tana, ci si stringe intorno al fuoco, si prende il tè con gli amici e tutto scorre più lento. Si ha l’impressione di poter gestire il tempo, anzichè esserne gestiti.
      Però certe cose succedono al di là delle stagioni, quindi mi godrò in pieno la mia primavera insieme alla fautrice di questo cambiamento 🙂

      Piacere mio, a presto!

      16 ottobre 2011 alle 21:02

  2. L’inerzia esiste eccome, nei sentimenti. Perchè negarlo?
    Ma nessuno ci costringe ad assecondarla.
    Una cosa che ho imparato è che ci si muove anche stando fermi. Ma non per inerzia.
    Ma soprattutto ho imparato che i tempi non li decidiamo mai noi veramente.
    Per cui…buona primavera in anticipo , che seppur mi ricorda il titolo di una canzone della Pausini, farò finta di niente e mi concentrerò su quel che significa in questo tuo post :-p
    Un abbraccio.

    17 ottobre 2011 alle 23:30

    • Sorella, se faccio davvero pensare alla Pausini chiudo subito il blog e smetto definitivamente di scrivere! :p
      Se avessi la pretesa di rispettare sempre i miei tempi credo che sarei rimasto fermo ai 24 anni. E un po’ è così 😉 Ed è anche bello vedere che le cose si muovono lo stesso, un po’ per caso e un po’ perchè le si va a cercare. Questo è il caso di un sì minuscolo che ha scatenato una valanga, l’unica cosa da fare è cavalcare l’onda 🙂
      Un abbraccio.

      18 ottobre 2011 alle 12:48

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...