"…è un modo di vivere." HCB

San Valentino e le persone

Di San Valentino non me ne frega molto in realtà, non l’ho mai sentita, nè quando avevo la morosa ne quando ero single e anche quest’anno… anzi, quest’anno c’è una differenza sostanziale, l’ENEL ha pensato bene di staccar corrente alla mia ditta e così ho iniziato a lavorare verso le due. Un bell’andare 🙂 Però in queste occasioni (parlo di San Valentino, non dell’ENEL che stacca corrente) mi piace studiare quello che succede nei social network, quanto aspartame viene sparso a piene mani. Penso che questa smania di condivisione sia indice di una grande solitudine di fondo, il voler a tutti i costi far sapere, cercare consensi; esistere, in un certo senso.
E mi ci metto in mezzo anch’io, e sono uno dei peggiori visto che ho fini più biechi: Facebook, FlickR e WordPress sono virali e sono gratis e dalla prossima settimana saranno l’unica pubblicità oltre al passaparola che mi farà portare a casa la pagnotta.
Non la vedo una cosa sana, di fronte ad un amico ci si confida e si conserva il pudore, c’è una dignità da mantenere. Di fronte ad un pc ci si sbrodola, ci si lascia andare senza freni, poi magari torni a leggere quello che hai scritto la notte prima mentre eri in preda a crisi esistenziale notturna e te ne vergogni. E non vorresti mai averlo scritto, ma ormai. Ci vuole misura, nei social network ce ne vuole una dose maggiore. A volte mi chiedo veramente se la gente legge quel che scrive e se si fa delle domande. Forse do troppo peso, e mi stupisco quando ne viene dato troppo a ciò che scrivo. Vale sempre la regola che se non si vuole che una cosa si sappia basta non dirla, ma a vivere 32 anni con l’orecchio delle vecchie di paese appoggiato all’uscio di casa qualcosa si impara. A tacere, o a mali estremi a depistare 🙂

E va bene, faccio outing: ho mangiato un pan di spagna a forma di cuore ripieno di marmellata alla fragola.
Ora mi sento più leggero.
Cuore

Annunci

8 Risposte

  1. sfrappa

    io invece mi chiedo di più se la gente legge davvero quello che gli altri scrivono… stavo preparano un post su – quasi – lo stesso argomento.. posso linkarti all’interno del pezzo? 🙂

    14 febbraio 2012 alle 17:07

  2. Pingback: condivisione-mania portami via « mindthecrumb

  3. Vergogna… come hai potuto mangiare un pan di spagna a forma di cuore!!!
    :mrgreen:

    14 febbraio 2012 alle 19:45

  4. Stai peggiorando,non mi sarei mai aspettato da te un pan di spagna a forma di cuore:-)!

    14 febbraio 2012 alle 21:19

  5. Lo so, me ne vergogno tanto ma l’ha fatto mia sorella e mi ha OBBLIGATO a mangiarlo… sono un uomo finito ormai, uno che mangia cuori di pan di spagna cosa può aspettarsi dalla vita? 😀

    14 febbraio 2012 alle 23:05

  6. Dai Fra, dillo che in fondo sei un romanticone che mangia i dolci a forma di cuore!
    Non te ne devi vergognare, ahahahah 😉

    15 febbraio 2012 alle 00:42

    • Forse sotto sotto lo sono, ma ai chili di sostanza appiccicosa preferisco due belle fette di salume sul pane, meglio se con la crosta spessa.
      Devo inventare i salami a forma di cuore, belli pepati 😉

      15 febbraio 2012 alle 08:50

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...