"…è un modo di vivere." HCB

La febbre del sabato sera (ma micca solo…)

Giorni fatti di ricordi mischiati dalla febbre: il mare color verde innanzitutto, di assenzio e laguna, arrivati in treno e sbalzati al sole e la neve non c’è, come cambiar stagione in tre ore. Neanche. Che qualcuno si è aggiunto all’ultimo ed è stato un piacere, che a star da solo son sempre in tempo e per gli amici c’è sempre posto. Che in due si cucca, ovviamente il cinquantenne del circolo di fotografia. Ma la merenda con l’assenzio è più buona in compagnia, e con gli americani anche di più, gli americani che se ne fregano del carnaio in maschera e importano sport con nuove regole e nuove groupies, che verrebbe da fare il tifo e intanto apprendiamo e facciamo tesoro. Poi il ritorno a giacca aperta e la domenica mattina, tre morti che si guardano negli occhi, tutti vomitanti tranne me, che avrò lo stomaco più robusto ma poi collasso due notti su due sdraiato in bagno, che ormai nessuno ci fa più caso. Giorni tra film e libri, e naso appiccicato al vetro per la troppa nullafacenza come una mosca fuori stagione aspettando l’illuminazione per vincere la noia, telefonate da un lavoro che non ho più ma non mi lascia mai del tutto, cancheri fissi contro chi non si è organizzato nonostante io abbia rotto il cazzo per quanto possibile e io continuo a stare male, la mia gatta che ha un dono nel saltare sui cactus del davanzale e che sente la primavera e cerca prima me e poi il coniglio, come se potessimo fare qualcosa.
Conclusione a Villa Minozzo, solo perchè io e mio papà avevamo voglia di un giro perso tra le colline innevate e avevamo la scusa buona per la mamma, così ci siam fatti un tour a considerare i riflessi del tramonto sulla neve e sul Secchia con il proposito di tornarci sabato, di giorno stavolta, su quella curva da cui si domina il fiume finchè non scompare tra i monti, per poi scomparire anche noi verso la cena e un paio di sforbiciate ai miei capelli, come Sansone.
Domattina si comincia a lavorare, ore sette impianto elettrico. Forse entro l’anno avrò una casa.

Annunci

3 Risposte

  1. E l’assenzio è ancora più buono con le groupies ! 🙂 Mi è piaciuto molto il nostro giro in laguna, tant’è vero che ho intenzione di spendere altri sabati così, facendo una “gita” da qualche parte, solo o con la compagnia giusta !

    23 febbraio 2012 alle 11:29

    • Allora ti propongo questa cosa: sabato la Critical Mass ha indetto il Sabato Grasso in bici con partenza da Sant’Agostino alle 16, possibilmente in maschera. Per ora ci siamo io e la Vale, gli altri devono ancora dare la loro risposta affermativa nel frattempo accettansi idee per il costume (ovviamente anche la bici è da cammuffare).
      PS pensavo di partire dalla Palazza nelle 15, tanto il meteo dice che ci saranno 17°C
      PPS sto seriamente pensando di aprirti un profilo Facebook con la tua mail, iperblindato, in cui puoi essere invitato agli eventi… a breve ti comunicherò user e password 😀
      Scherzo, non lo farò e rispetterò il tuo volere 🙂

      23 febbraio 2012 alle 13:27

  2. Sì ma ho detto compagnia giusta…quindi aspetto la lista completa dei partecipanti 🙂 ! Io invece riaprirei il vecchio nerzforum, come chat andava più che bene….

    23 febbraio 2012 alle 14:43

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...