"…è un modo di vivere." HCB

Filosofia spicciola dello scatto

Come volevasi dimostrare. Serve un petto che regga l’urto e lo assorba, e che generi un contraccolpo uguale e contrario perchè quell’energia non vada dispersa. Giudicare solo in base alla nitidezza non basta, è necessaria una profondità da cui attingere. Una vetta su cui respirare. E un piano su cui dosare la forza, bilanciarla sui piedi, spingerla. Un abisso verso cui tendersi. E’ un gioco di gambe, di battito del cuore, di respirazione, di silenzi, di occhio e dito e attesa e altro occhio aperto spalancato. Di equilibrio precario. Di controllo costante che va continuamente bilanciato.
Spesso ho una rabbia dentro che non so da dove venga, è lì e cova, digrigna i denti, ruggisce sordo. Unghie. Lampi neri. Morrison diceva che le poesie hanno i lupi dentro.

Sembra che sia tutto secondario ma spesso l’anima è nascosta dietro ai dettagli apparentemente meno importanti. E non dico che ci riesco sempre, ma almeno per stavolta lo hanno detto gli altri 🙂

Quello che scrivo è tutto cinema, questo che vedrete invece è teatro: Rent, il musical.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...