"…è un modo di vivere." HCB

Il terremoto e altre piccole cose

Click, radiosveglia mode ON. Gli speaker di Modena Radio City parlano di terremoto come si potrebbe parlare del meteo, ormai è cosa di tutti i giorni. Rimango a letto volentieri, ho dormito poco, abbiamo tutti il sonno abbastanza leggero. Ho anche messo due calici di cristallo in camera in modo che si sfiorino, il rumore della terra che trema è un brindisi, qui ci piace scherzarci su anche per esorcizzare la paura.
Mi alzo e faccio per andare a far colazione su dai miei, incrocio mia nonna sotto al portico che snocciola le ciliegie e mi fermo a darle il buongiorno, parliamo di cose di casa, della marmellata che l’anno scorso era troppo asciutta e poi tutto inizia a tremare, e dura un bel po’. Sembra di stare su un autobus con l’autista ubriaco. Istintivamente guardo alla porta-finestra, poi penso a mia nonna e non me la sento di schizzare via, metto una mano su una trave in cemento armato per sentire meglio quando smette, lancio uno sguardo alla micia sdraiata al sole che ha appena alzato la testa e penso che è una cazzata che gli animali lo sentono prima, il terremoto.
“E’ il terremoto, Franci” “Sè nòna, adesso smetterà poi anche! … ma quanto cazzo dura?!”
Poi smette.
“Per fortuna c’at ghéra tè, sunà am sà c’am mitìva a bàcaier… (per fortuna che c’eri te, o mi sa che mi mettevo a urlare)”

In questi giorni in cui la terra ci balla sotto ai piedi pensavo alla casa, all’idea di solidità non tanto fisica quanto mentale, all’idea che si ha di casa come di un luogo sicuro. Il terremoto ci dà qualche dubbio e un po’ ne sono contento, non è bene avere certezze incrollabili.
Non ci si può fare granchè, quando la terra balla si può solo aspettare che smetta.
Quindi teniam botta. O teniamoci stretti alla pioppa, come si dice qui.
Vai col lisssssiooo… :p

Annunci

8 Risposte

  1. Io sto arrivando alla crisi di nervi ormai, vorrei riuscire a trovare una specie di calma come quella che hai tu…..
    Stamattina è un incubo, non mi viene in mente un altro termine.

    29 maggio 2012 alle 09:59

    • Calma sì ma con le orecchie dritte, mi sto tenendo occupato perchè se no mi sembra che si muova sempre tutto. Ho un dosso davanti a casa, bello alto, ogni volta che una macchina ci gratta contro scatto.. non è un bell’andare..

      29 maggio 2012 alle 10:08

  2. Purtroppo in questi casi c’è poco da fare. E’ bene esorcizzare la paura, stemperare un pò la tensione… anche con due calici che brindano! 😉

    29 maggio 2012 alle 10:42

  3. La sensazione che ci sono cose che vanno ben oltre la nostra possibilità di decidere, di fare e di combattere. Questa credo sia una delle cose peggiori.
    Coraggio Francè, non so che altro dirti.

    29 maggio 2012 alle 11:42

  4. non è un bel vivere …conosco la situazione

    29 maggio 2012 alle 12:54

  5. Grazie della vostra vicinanza, significa molto. Il pensiero va a tutti i nonni e a chi non può muoversi di casa, il bilancio dei morti cresce e dicono che le scosse andranno avanti ancora per parecchi giorni (ilsole24ore). Si può solo pregare e aspettare.
    Ma siamo italiani, siamo abituati a portare pazienza.

    29 maggio 2012 alle 13:51

  6. Mi rattrista vedere le immagini in tv; non oso immaginare cosa sia per voi viverlo direttamente sulla vostra pelle… Un abbraccio…

    30 maggio 2012 alle 22:23

    • La tensione è piuttosto alta, ieri ci sono state tre scosse che sono durate un sacco e non mi sono più attentato a tornare in casa, ho dormito in macchina. Oggi va meglio, la paura è passata ma ogni tanto si sente la terra tremare, se si sfogasse poco alla volta ci farei la firma.. comunque sto a una quarantina di km dall’epicentro e siamo relativamente tranquilli, la tensione c’è ma ci sosteniamo a vicenda 🙂

      30 maggio 2012 alle 23:15

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...