"…è un modo di vivere." HCB

Tremors

Credo che il 29 maggio ce lo ricorderemo, le tre scosse di ieri ci hanno fatto ballare per un bel po’ e va bene che le case sono antisismiche, ma a forza di dai e dai qualche danno lo subiscono e qualcuna comincia ad avere danni strutturali. Nessuno aveva voglia di stare sotto un tetto, la tensione era palpabile e ogni tanto qualche scossettina ci faceva ballare la sedia, così ci siamo trovati tutti sotto al portico ciascuno a fare il suo mestiere: chi a cuocere marmellate, chi a stirare, chi a studiare, qualcuno al pc e qualcuno ogni tanto si alzava a fare due grattini a Barra, perchè il mio desiderio di avere un cane per casa si è avverato 🙂 Insomma, una famiglia riunita come si faceva un tempo, che se da una parte il terremoto divide la terra dall’altra unisce le persone. Sentivo che nei vari parchi cittadini c’è la possibilità di piantare la tenda e sono molto tentato, se non altro per condividere questo momento con i modenesi. O sceglierò la macchina come stanotte, che a dormire con la tensione addosso non ci si riposa e così ho dormito 10 ore filate. I giornali parlano di sessanta scosse notturne, ne ho sentita una.
Anche adesso la terra continua a tremare, poco ogni tanto, ed è un bene. Ora so cosa significa stare in tensione per una cosa che sai che succederà ma non sai quando, la terra sta scaricando l’energia e l’epicentro ora è esattamente a nord di dove sto. Si sta spostando verso ovest e noi rimaniamo a guardare e a fare le solite cose, ma quasi come se fossimo in vacanza, che la paura va esorcizzata come si può.

E comunque è una cazzata che gli animali lo sentono prima, il terremoto: durante la scossa delle 9 la micia ha solo alzato la testa e si è rimessa a dormire.. concludo con una frase polemica: “quando ci sono queste tragedie tutti vogliono fare una parte: o quella delle vittime o quella degli eroi”. Basta twittare & facebookare ogni movimento umanitario, per piacere! Non serve a nessuno e trasforma la beneficenza in pubblicità.

Annunci

6 Risposte

  1. Don(n)a

    Sottoscrivo la conclusione del tuo post; spero che la Terra smetta di ballare in fretta e che lasci ai “terrestri” il piacere di ballare(cazzata del mattino)

    31 maggio 2012 alle 07:00

    • Ci stanno anche le cazzate, certe case hanno delle fatte crepe che tutto il materiale di riempimento è ben accetto 🙂

      31 maggio 2012 alle 15:11

  2. Bisogna esorcizzare la paura come si può, hai proprio ragione Francesco! Credo questo sia lo spirito giusto…in bocca al lupo e speriamo che queste scosse finiscano presto!

    31 maggio 2012 alle 11:36

    • L’umore è alto, se ci si butta giù è finita. Speriamo che vengano tante scossettine piiiiccole, ne ho sentita una prima mentre cuocevo la pastasciutta che mi ha fatto decidere che a me la pasta piace anche se non è ben cotta… 😉

      31 maggio 2012 alle 15:13

  3. Anche quando tutto sara’ passato (speriamo presto), manterrei il tradizionale ritrovo sotto al portico…

    31 maggio 2012 alle 14:14

    • Sarebbe una bella abitudine, tutte le porte spalancate e un unico punto di ritrovo per tutti. Le emergenze hanno anche lati molto positivi 🙂

      31 maggio 2012 alle 15:14

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...