"…è un modo di vivere." HCB

Buona la prima

Mi fisso con la prima canzone del primo album di ciascuna band, il primo giorno di ogni stagione, il primo pensiero del mattino appena mi sveglio, il primo ricordo che ho delle persone, il primo bacio dato a qualcuno, la prima macchina, il primo post di ciascun blog. Ma visto che molti di voi non hanno il calendario dei post e io sono particolarmente pigro ho finito ben presto per rinunciare ai miei intenti. Però vi lascio You dei Radiohead, ascoltata ieri mentre tornavo a casa dal centro di Modena dopo aver scoperto casualmente che Guccini presenziava alla presentazione di un suo libro che ho appena finito di leggere.

You è uno dei miei pezzi preferiti perchè non c’è tanto da spiegare; un riff semplice come intro, chitarre potenti fin da subito, batteria martellante, strofa voce e basso, un bridge di chitarra altrettanto semplice e un testo diretto e ben scandito. Con un punto a capo ogni due parole.
You. Me. And everything. Caught. In. The fire.
I. Can see. Me drowning. Caught. In. The fire.

Fine.
C’è molto del destino di una band nella prima canzone di ogni album.

Il contrario della mia domenica pomeriggio, apatica e inconcludente.
Odio le domeniche pomeriggio. Se poi ci sono anche gli europei è finita.

Annunci

5 Risposte

  1. Vabbè, la domenica pomeriggio la odiono millemilioni di persone.
    Certe volte vorrei essere un maniaco del pallone, almeno potrei riempirla in qualche modo.

    10 giugno 2012 alle 19:07

    • Anche io vorrei appassionarmi a uno sport qualsiasi. E’ che ultimamente ho sempre sonno ma non ce la faccio a dormire di pomeriggio, mi sembra di perdere tempo. E’ un cane che si morde la coda..

      11 giugno 2012 alle 08:23

  2. frate81

    Che hai contro gli europei?:-)

    10 giugno 2012 alle 23:50

    • Dialoghi di ieri sera in oratorio:
      “…”
      “…”
      “puoi mettere sul 2 che c’è la Formula 1?”
      “Ci ho guardato due minuti fa ma c’era la pubblicità…”
      “Ci puoi tornare a guardare?”
      “Ok…”
      “…”
      “…”
      Un’ora così, poi sono andato alla sagra di Sant’Antonio che c’era la feshta 🙂

      11 giugno 2012 alle 08:26

      • Ormai sei entrato in fissa 😀

        PS: Avevo intenzione di leggere Malastagione di Guccini. L’hai mai letto? Me lo consigli?

        11 giugno 2012 alle 17:57

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...