"…è un modo di vivere." HCB

I “mai” e i “mai più”

Abituato a stare in mezzo ai “Per Sempre” me lo chiedo ogni volta, come se bastassero due sole lettere a dire una cosa tanto grande. Non cerco risposte, solo domande, e guardo accadere due destini da dietro un muro con gli occhi nascosti ma entrambi ben aperti, vicinanza rubata quasi da vigliacco attraverso un vetro. Quello che so è che sono sempre giorni stupendi, sono feste copiate da vecchi film ma vere, palpabili, tra eccessi che ci stanno e nonne in carrozzina a ricevere baci, lacrime senza sale, mulini in collina o tra tende colorate nella bassa. E le persone, sempre in quantità giusta, misurate e dispensatrici di attimi che non rimarranno ma verranno amalgamati in una serie di sensazioni piacevoli difficili da recuperare ad una ad una. Provo a raccontare uno di quei giorni d’estate con i piedi nudi sull’erba mentre il sole va giù, i bimbi che corrono nei prati, le chiacchiere e il vino e gli amici che ritrovi dopo anni, i sorrisi indossati da tutti a bordo di un vecchio maggiolino cabriolet che prende deviazioni inaspettate, la pasta fatta in casa, le braghe corte che mi invidiano, gli scherzi spinti, gli occhi del papà e le attenzioni della mamma, il karaoke ubriaco, il cotto che fa attrito sotto i piedi scalzi.
Provo a raccontarlo. Non ci riesco. Bisognava esserci per capire.
Le ore che passano e non me ne accorgo se non fosse che anche stare Bene stanca, fisicamente almeno, a un certo punto non partecipo più ma sto a guardare. Penso a quant’è bello dire un “Per Sempre” così, come tappa intermedia che rimane per il tempo di un giorno e il giorno dopo si ricomincia, con il peso della novità al dito sinistro e tutta la leggerezza di un paio di “sì” detti al momento giusto della vita di qualcun altro che non conoscevo e che ha scelto me per rendermi partecipe. La gioia la riconosco sempre quando è troppo tardi.

Lascio queste e altre lucciole intermittenti fuori dalla macchina. I lupi invece sono già dentro e mordono mentre torno all’una di notte, che è già finito tutto e sono di nuovo oltre quei confini in cui i Mai e i Mai Più esistono, di nuovo. Il mio giorno dopo è speso secondo i bisogni dei lupi, per poi ritrovarmi davanti a una birra con i soliti nonostante il telefono spento. Le persone si ritrovano sempre.
Della sabbia e un maxischermo, poi di nuovo la Palazza e calci sugli stinchi da piedi neri che mi lasciano bene, una doccia, una finestra spalancata e un letto. Non il sonno, quello mi sa che l’ho lasciato da qualche parte che non ricordo. Ho sognato molto, però.
Somantica

Annunci

6 Risposte

  1. Mi accontento anche di un “per adesso”, che di per sempre se ne possono dire a palate.

    2 luglio 2012 alle 09:53

    • Beh, a forza di “per adesso” quotidiani il risultato è lo stesso di un “per sempre”.
      Adesso va di moda comprare tutto a rate 🙂

      2 luglio 2012 alle 15:12

  2. Non so a me i “per sempre” mettono una certa ansia… a te no?

    2 luglio 2012 alle 14:45

    • A forza di non dirne mai prima o poi ottieni l’effetto opposto: chi non si sposa mai rimane da solo “per sempre”. Quindi prima o poi è meglio dirne qualcuno, l’importante è che sia il momento giusto e soprattutto è importante dirlo alla persona giusta.

      2 luglio 2012 alle 15:17

  3. sfrappa

    Bello. e non ti nascondo che mentre leggevo ho dovuto mandare giù un pochino di saliva, che quando mi emoziono si emoziona sempre prima di me la mia bocca.

    5 luglio 2012 alle 11:03

    • Quello che ho scritto è solo un riflesso, la realtà è molto migliore di come la si racconta 🙂

      7 luglio 2012 alle 09:31

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...