"…è un modo di vivere." HCB

San Cataldo | Cimitero ebraico

Un cimitero, una mattina un po’ uggiosa di fine estate e poche persone, ma simpatiche e con la voglia di imparare qualcosa.
Il 2 settembre era la Giornata Europea della Cultura Ebraica e a Modena si tenevano diverse iniziative, tra cui visite in sinagoga con la spiegazione delle loro usanze, assaggi di cibi kosher, bancarelle di libri, rappresentazioni teatrali in piazza, passeggiata in quello che fu il ghetto e visita al cimitero monumentale di San Cataldo ovviamente nell’area dedicata.
Penso che siano eventi preziosi soprattutto per chi come me non va molto d’accordo con i libri di storia, ma mi affascina la microstoria orale di chi c’era e può parlarne, darne testimonianza. Sono tempi e luoghi che non ho vissuto ma si conservano le tracce, come i cardini del vecchio portone del ghetto annegati negli spigoli dei palazzi, segni invisibili se non si sa che ci sono.
La comunità ebraica a Modena conta sessanta persone, il signor Sacerdoti è il più anziano e non si preoccupa di venire schiacciato dai cristiani perchè “s’cand mè i mòren prèma lòor, me a saun bèle arrivè a nuantatrìi àan e saun ancàra chè (secondo me muoiono prima loro, io sono già arrivato a novantatre anni e sono ancora qui)”.
Io ovviamente ho vissuto la parte più viva e.. invece la parte più morta l’ho solo fotografata 🙂

Annunci

Una Risposta

  1. Don(n)a

    13 settembre 2012 alle 07:44

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...