"…è un modo di vivere." HCB

Sassuolo, un sabato

Si chiude una generazione, Ricco (Enrico) era l’ultimo, prima di lui mio nonno l’anno scorso. Rimane mio padre, poi Cillo e da quel che so nessun altro Boni. Non tanto per il nome, quanto per memoria: nessuno di noi che rimane ha conosciuto la campagna di Russia e la fame e l’elemosina, altri tempi dicevano, altri valori e vite sacrificate ma nessuno ha mai perso quella luce che fa ritrovare se stessi nonostante il buio più nero. Ero lì per esserci, continuo a vivere anche per dare testimonianza. Ho conosciuto lui come altri parenti durante le feste comandate e i compleanni, chiacchiere in piedi nella loggia, o su sedie di vimini sulla caldana del cortile, bicchieri, biscotti dal sapore sempre uguale.
C’era un sole freddo da mattina di dicembre, il muratore spaccava mattoni e riflettevo su quanto sia importante mantenere una vita spirituale; sono stato cresciuto da cattolico e conosco quel modo di pregare ma non è importante chi o cosa pregare, occorre saperlo fare. Quel silenzio fatto di cazzuola sul cotto, respiro da lavoro e nasi puntati sulla terza fila di loculi, nessuno piangeva, c’era speranza che la morte è un fatto naturale, non si è mai troppo vecchi o troppo giovani. La vita si compie e basta, riflettevo su questo, a un certo momento viene richiesta indietro e bisogna essere pronti a far senza, e allora bisogna saper pregare in qualche modo, qualcuno.
Il muratore spaccava mattoni, ho assistito a tanti funerali e ogni volta sto attento a quell’ultimo mattone spezzato che completa la chiusura del loculo, spero sempre che metta in difficoltà il muratore ma non succede mai, è l’ultimo tassello del puzzle dopo il quale l’uomo scende, saluta i presenti e va.

Voglio essere cremato e le ceneri sciolte dove scorre l’acqua.
Voglio essere in nessun posto, che nessuno si aggrappi a ciò che non sarò più.
Voglio pensieri al posto di fiori, sempre freschi.

Annunci

Una Risposta

  1. Un bellissimo pensiero…sei, sarai ed e’ stato. Questo conta.

    29 dicembre 2012 alle 23:46

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...