"…è un modo di vivere." HCB

La pioggia risveglia i vuoti nelle stanze e Battiato non mi fa dormire

Anche stasera vorrei scrivere un sacco di cose ma non trovo da dove partire. Vorrei un’estremità da afferrare per poi svolgere tutto quanto, invece resto seduto in macchina a sentir piovere e con nessuna voglia di tornare in casa. Ci sono sette gradi ed è piovuto tutt’oggi, è la prima volta che penso per fortuna non è neve e mi dispiace che l’inverno se ne stia andando, alla fine ci stavo bene con la barba lunga e il peso del piumone addosso.
La primavera si sente già dai discorsi, “eh ma te Checco avresti bisogno di una segretaria…” e non conta niente ribattere, che se sorrido mentre mando messaggi dal cell è solo perchè sto facendo l’asino. Che poi tutto diventa un secondo fine, il fare aperitivo da me come se si fosse già in mezzo ai campi con i vetri appannati e la stessa pioggia di sottofondo, e invece è solo che ho comprato un sacco di vino buono in damigiana e sono contento di condividerlo. Ho questo modo di fare, probabilmente le persone non sono abituate, credo ci sia una generosità anche nel ricevere. Le persone sono buffe, vanno e poi tornano, che anche se non mi faccio sentire mi lascio trovare, e ci si sfoga che quando si scelgono male le persone ci si sente più soli così che a star da soli. E ci si rende conto che voler bene è anche lasciar andare ciascuno alla sua vita. Basta essere chiari da subito e non cominciare se non si è in grado di andare fino in fondo. Ho rifiutato proposte di cui non sono pentito, che “senza noi donne come fareste voi uomini”, “forse hai ragione ma il più delle volte è un problema di confezione: troppa plastica” ma detto morbido, come un sipario che si chiude. Poi se ci provo sono quello che usa le persone, ma se non ci provo ci rimane male. E hanno sempre chiesto il bis, qualcosa vorrà pur dire.
O forse sono tutte cazzate, qui continua a piovere sul tetto di lamiera ed è inutile cercare di dare un senso o una metrica. La primavera si vede dai gesti, mi son fatto la barba di due mesi e con lei tante altre cose sono in volo per gravità. Sto lasciando spazio intorno per vedermi crescere.

Annunci

2 Risposte

  1. Invidio i tuoi due mesi di barba. E li compiango, di già.

    7 marzo 2013 alle 20:45

    • E’ solo questione di pigrizia, non ho mai voglia di tirar fuori la macchinetta 🙂

      7 marzo 2013 alle 21:38

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...