"…è un modo di vivere." HCB

Sul lavare i piatti

I miei erano usciti, Virgin sparava Poison e io lavavo i piatti. Da quando sono tornato a vivere con i miei è difficilissimo che io abbia dei momenti in cui godermi casa: se ho da fare qualcosa mi barrico in camera, se non ho niente da fare esco. Ma la quiete domestica la trovo solo nel quarto d’ora in cui lavo i piatti. E’ una di quelle mansioni di serie B che difficilmente suscitano entusiasmo, eppure non ci trovo niente di spiacevole nel farlo, lascio che le mani e i pensieri lavorino ciascuno per conto proprio.
Il pensiero di stasera era sulla capacità di non rompere i maroni, e nella mia famiglia è una qualità molto rara come penso nella maggior parte delle case italiane: perchè la pasta è troppo scotta (e ah, se l’avessi fatta io certe cose non succederebbero), perchè se il condimento non mi va bene non mangio, perchè io ho fatto e tu non fai mai, perchè non lavi mai il filtro della caffettiera, perchè a tavola guardi più il cellulare che le persone. Pedanterie inutili. Ma comunque.
In casa lavo i piatti e faccio poco altro, ma cerco di non rompere i maroni a nessuno e credo di riuscirci anche bene.
Un’amica una volta, scherzando, mi ha detto che sarei il suo marito ideale: “sai farti i cazzi tuoi e non rompi il cazzo se torno ubriaca o non tengo in ordine.” Credo sia uno dei più bei complimenti che mi siano stati fatti. Non è che me ne frego, è che certi modi di fare tolgono l’aria alle persone. A volte si cerca deliberatamente lo scontro e visto che io in quanto primogenito “devo sempre dare l’esempio” (cit.) c’è chi se n’è approfittato e alla fine ha imparato poco di come si sta al mondo.
Se ci fossero meno spaccamaroni forse i rapporti tra persone sarebbero migliori. Durerebbero di più. Le coppie più che mai.
Una delle cose belle del lavare i piatti è che mi tengono calde le mani d’inverno e fresche d’estate.
Poi Virgin ha passato Whatever, mi hai scritto che eri pronta e ormai avevo finito.

Annunci

8 Risposte

  1. Ecco io ci ho sempre avuto i problemi con le faccende di casa in senso stretto. Tipo lavare i piatti, mettermi ai fornelli, lavare la qualunque… E per questo che appunti tipo quelli a cui ti riferivi tu non mi sono mai potuto permettere di farli.

    19 marzo 2013 alle 09:00

    • Però non ti dà fastidio quando li fanno a te?
      O te ne freghi come cerco di fare io? 😉

      20 marzo 2013 alle 19:26

      • Me ne frego in maniera plateale e fastidiosa. 😀

        20 marzo 2013 alle 20:06

        • Ecco. Il rutto è la miglior risposta 😀

          20 marzo 2013 alle 20:34

  2. sfrappa

    Lavare i piatti è una di quelle cose che più mi rilassano, in assoluto.

    19 marzo 2013 alle 13:49

    • Anche a me, devo solo vincere la pigrizia iniziale 🙂

      20 marzo 2013 alle 19:27

  3. Io dico che se li lavassi a casa mia difficilmente ti terrebbero le mani calde d’inverno 😉

    19 marzo 2013 alle 19:15

    • Lavo con l’acqua fredda, sia i piatti che le ascelle che la faccia. Ma muovendole le scaldo, il freddo è solo una sensazione iniziale 🙂

      20 marzo 2013 alle 19:28

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...