"…è un modo di vivere." HCB

Magnalonga 2013

Alcuni erano miei amici storici, altri ragazzi del bar, altri ex colleghi di lavoro capitati casualmente nello stesso gruppo, “puttane, giornalai poliziotti travestiti, gente in cerca di guai” (come direbbe Jovanotti). Uno è addirittura il mio geometra, as sàm més bein..
Fatto sta che la Magnalonga è un evento a cui non ci si può sottrarre. Anche se il giorno dopo sarai messo da porco e ti verrà la febbre, ma l’illusione di poter cominciare l’impresa con un gnocco fritto e mortazza alle 9.40 del mattino e un bicchiere di lambrusco, il primo di tanti, beh, è un’illusione che tiene in piedi e crea gruppo meglio di qualsiasi discorso da spogliatoio. Poi tigella col lardo, tortelloni all’aceto balsamico, zampone e fagioli, ciccioli, pinzimonio, sushi modenese, belsone con fragole, gelato, caffè, amari Bonollo e acqua a volontà (che per fortuna non è entrata nel bicchiere).
Sono uscito di casa con la canzone dei Megadeth in testa, così ho preso la GoPro e sono arrivato in ritardo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...