"…è un modo di vivere." HCB

Tempo che passi

Vorrei vivere in un film per avere un solo obbiettivo a cui dedicare tutto il tempo che voglio. Avere una vita liscia e dritta come un binario su cui appoggiare una corsa senza distrazioni, uno scopo forte e nitido in cui credere, una porta da cui entrare o uscire quando voglio, una notte in cui basta il pigiama, genitori forti che sanno stare al loro posto, biscotti ai fichi e succhi di frutta.

Non vorrei vivere in un film perchè tutto questo durerebbe giusto un paio d’ore. Non sopporterei il “va tutto bene” perchè è chiaro che non è così, suona sempre falso. Non sopporterei il “torna a casa” perchè significa “non hai più niente da fare, vattene via” e poi come continua la vita delle persone dopo che sono tornate a casa? Non sopporterei l’idea di un finale a tutti i costi, a volte le cose vanno così e bòna, non si possono buttare su un copione sperando che funzionino. Mi fa star bene pensare che il finale non è mai quello che ci si immaginava, nè arriva mai quando ce lo si aspetta.

Il finale è un punch bollente nella notte di maggio più fredda che ricordi, così forte e incredibilmente vicino a un lunedì in cui avrebbe dovuto piovere e invece. Invece no. Invece c’erano le stelle.
E intanto anche Ray Manzarek ci ha lasciato. E intanto Wim Wenders non sbaglia un film.

Tempo
Tempo che passi sulla mia pelle. Tempo che non aspetti il tempo.
Foto a parete di #luigiottani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...