"…è un modo di vivere." HCB

Sui voli e le traiettorie

Avrei sempre voluto un cane, solo che mia mamma ha il terrore e “o io o lui! E poi abbiamo già i gatti…”. Ovviamente non ho mai risposto con sincerità a questo imperativo, mi son sempre dovuto accontentare del mammifero (da mamma -> mammifero) domestico che mi ha dato i natali, oltre che di una banda di gatti che puntualmente finiscono sotto le ruote delle macchine. Ne cambiamo in media uno all’anno, in casa mia non ci si rassegna facilmente.
Così per ripicca mi sono dedicato al salvataggio di pennuti dalle grinfie dei miei odiati gatti, a cui voglio poi bene ma che non sopporto per il loro essere, appunto, gatti: lunatici, poco coccolosi, stronzi.
Dicevo, i pennuti. La settimana scorsa mio papà è tornato a casa con un cartone contenente dei pulcini di gazza, “ci pensi tu?”. Questi esserini mi affascinano un sacco, sanno volare e perciò devono gestire uno spazio a tre dimensioni, non come noi che possiamo solo immaginare cosa sia la verticalità. E poi sono belli quando stanno appollaiati sui rami di rosmarino secco che ho tagliato apposta, sono belli quando stirano le ali ed è solo questione di tempo e di cibo, sono belli quando fischio e capiscono che è ora della pappa, o quando sentono il cigolio della maniglia e mi chiamano. O quando esco dalla stanza e non vogliono restare soli, così infilo la mano nella gabbia e la cercano con un po’ di gelosia perchè ormai sono grandi e non ci stanno tutti. Mi piace sentirmi osservato mentre lavoro a pc, ho questi occhi azzurri puntati che non mi mollano un attimo, e anche se devo lasciare a metà delle cose e anche se sono veramente molesti quando hanno fame sono veramente contento di prendermi cura di loro. Era da un po’ che non mi prendevo cura di qualcuno, le cose arrivano sempre tutte insieme 🙂
Potrei portarli in uno di quei centri specializzati e togliermi un pensiero, però so che si possono semi-addomesticare e sono curioso di vedere se torneranno a trovarmi una volta che li avrò liberati. Perchè anche questa è una cosa che mi piace: dare la libertà, poi osservare che uso se ne fa. Tutti la vogliono, ma pochi sanno gestirla. E’ uno dei metri che uso per misurare le persone.

Annunci

6 Risposte

  1. Ho visto la foto dove accarezzi le tue ra-gazze. L’ho vista più volte…è un incubo!! Io non sopporto gli uccelli.
    Senza offesa eh…ma decisamente meglio i gatti!! Quindi controlla sotto la macchina prima di partire 😉

    11 giugno 2013 alle 20:46

    • Controllo sempre ma purtroppo scelgono sempre di dormire sul cofano, mai davanti alle gomme 😦
      Le mie ra-gazze invece sono così affettuose che mi riconoscono da quando entro in casa, e ce le ho da meno di una settimana. Adesso le addestro a portarmi a casa le monete che trovano per terra! 😀

      13 giugno 2013 alle 00:13

  2. Mi piacciono i gatti. Sono lunatici, poco coccolosi e stronzi. 😀

    12 giugno 2013 alle 07:25

    • Perchè accudire un animale così quando puoi incontrare un sacco di falsi amici con le stesse caratteristiche che però mangiano, dormono e cagano a casa loro? 😀

      13 giugno 2013 alle 00:15

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...