"…è un modo di vivere." HCB

Di noi uomini e di loro donne

Ho scelto di fare il fotografo per essere libero di poter staccare dal lavoro e viaggiare quando mi pare.
E fu così che mi saltò l’ennesimo viaggio per la Bosnia Erzegovina e mi trovai a mangiare da solo una pizza d’asporto mentre la morosa è a zonzo per campi profughi e centri di raccolta di aiuti umanitari. E’ da due anni che non ci vado, e alla romella si aggiunge la fatica di dover stare dieci ore al giorno in uno studio con quattro ragazze che sono in gambissima, ma sono comunque donne che ragionano da donne e io, uomo che ragiono da uomo, so benissimo che è meglio tacere piuttosto che provare ad avere un dialogo e trovarmi in un baleno da solo contro quattro faine. Ma non ce la faccio, perchè non è che posso tacere tutto il tempo. Qualcosa bisogna pur che dica, così mi devo sorbire un trituramento di maroni sul fatto che ho sempre addosso scarpe Decathlon, che noi uomini sappiamo fare solo una cosa alla volta, che non rimaniamo a dormire da loro perchè alla mattina vogliamo trovare il plumcake preparato dalla mamma, che è importante avere uno stile soprattutto per me che faccio il fotografo .
E’ che non ho mai avuto bisogno di avere uno stile, quando faccio le foto mi muovo molto, mi sdraio, mi arrampico e sudo un casino, quindi devo essere comodo e meno invadente possibile, anche nel vestire. Anzi, più passo inosservato e meglio è. Poi, che la t-shirt nera sia di Decathlon o di Armani, sempre t-shirt nera è. O forse è che sto lavorando per Armani, e per loro il modo di vestire è importante quasi quanto la qualità del lavoro. Non dico che non sia importante avere uno stile, dico che se faccio foto fighe poi a nessuno interessa quale maglietta indosso (ground control to major Tom). Hanno ragione, non mi so vestire, nessuno mi ha mai insegnato e sarei ben contento se qualcuna mi invitasse a fare shopping invece di cazziarmi.
All’inizio mi viene da sorridere perchè dicono che generalizziamo e poi fanno lo stesso, ma ringrazio dio (o chi per lui) perchè una volta consegnato il badge posso godermi il silenzio fino al mattino dopo al contrario dei loro (poveri) uomini.Poi a casa rimugino su quello che mi hanno detto, perchè da ogni commento viene fuori un po’ di loro: chi mi crede povero, chi puro, chi menefreghista, ed è sorprendente quanto ci sia di noi uomini in loro donne e quanto di loro donne in noi uomini, nonostante tutte le critiche che ci tiriamo addosso.
E non posso far altro che provare affetto, anche se a volte fanno girare i coglioni in un modo che non credevo possibile.

Credo che anche questo sia reciproco. Il giramento di coglioni, dico.
Domani è l’ultimo giorno per loro, mi mancheranno un casino.

Annunci

8 Risposte

  1. ludmillarte

    non è carino nei confronti delle mie ‘colleghe’, ma mi rendo conto che spesso accade proprio come scrivi tu e mi fate tanta tenerezza, perché sopportate gentilmente e fate bene, non ne vale la pena (ce ne sarebbe da dire anche viceversa, ma le vostre le trovo almeno più simpatiche quando non sono noiose)

    30 ottobre 2013 alle 23:08

    • Il post è da leggere in chiave ironica, ci tengo a sottolinearlo anche perchè non credo che sappiano di questo blog e se mi beccano sono fottuto 😀
      Ce ne sarebbe da dire su entrambe le parti, credo però che sia importante parlare alle persone e non alle categorie. Non sopporto le generalizzazioni.

      30 ottobre 2013 alle 23:54

  2. A volte credo che chi non abbia uno stile ne abbia ben di più di chi se lo crea.
    Armani lo piazzo oltre perché io lo adoro da sempre…e lui è più che stile, è simbolo di perfezione!
    Anyway, io lavoro con almeno 50 uomini e nonostante tutto preferisco confrontarmi/scontrarmi con loro che con un’altra donna!!

    Ah, lo sai che voi uomini siete approssimativi????!!! 🙂

    31 ottobre 2013 alle 17:28

    • Non saprei, è che ho sempre considerato prioritarie altre cose che l’andare a cercare negozi di vestiti, ho scoperto l’esistenza di H&M e Pull&Bear solo quest’estate.. Probabilmente anche per pigrizia mia. Ho lo spaccio di Armani vicinissimo a casa e forse l’abbinamento di vestiti Armani con quelli del Decathlon stride un po’ 😀

      Ho capito solo che voi donne ci rinfacciate di essere troppo uomini, e mi spiace ma con tutta la nostra buona volontà non possiamo essere altrimenti 😉

      1 novembre 2013 alle 11:43

      • Infatti non e’ prioritario! Deve essere un divertimento! Se non ti interessa non ha senso! Fai cosi’ usa lo spaccio per me….ti mando l’indirizzo!

        A me spesso mi dicono che sono troppo uomo ma non perche’ ho barba e baffi…alla fine dovrebbe bastare essere se stessi! 🙂

        4 novembre 2013 alle 11:18

        • Ahahah, mandami anche la taglia 😀

          Hai detto bene, “dovrebbe”. E’ che certa gente non è mai soddisfatta 🙂

          6 novembre 2013 alle 21:01

          • 42/44 dipende dalla lunghezza! Mi piace il nero! Ok? Ci conto!!!!

            Sai cosa, chissenefrega di certa gente!

            7 novembre 2013 alle 11:05

  3. Ottimo motivo per scegliere la donna con cura: perché sì dai,avere i maroni triturati per i loro commenti su come ci vestiamo sarebbe veramente troppo…

    9 novembre 2013 alle 12:23

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...