"…è un modo di vivere." HCB

“Non aspettarti più di un ciao”

Mi fai un po’ ridere tu, che te la sei menata per quasi un mese in cui volevi sapere, parlare, spiegare. Era luglio e avevamo avuto la sfiga di dover lavorare insieme, eri velenosa con me per tutte le otto ore, poi mi volevi sulla tua Fiesta per dare un senso alla parola “fine”. Parola che non hai detto tu, mi ci hai accompagnato tenendomi per mano.
Mi fai un po’ ridere ma allora me n’era passata la voglia, ero diventato serio, zero voglia di fare il lavoro che amo, zero voglia di essere curioso, di conoscere, di fare e brigare.
Non eri una brutta persona, anzi, eri solo la persona sbagliata.
Mi fa un po’ ridere l’ironia della sorte, perchè Modena è veramente un paesone e anche senza volerlo certe cose prima o poi si vengono a sapere. Conosco persone di cui mi avevi solo parlato, incastro pezzi, creo collegamenti, e adesso che vedo tutto da una certa distanza mi scappa più di un “ma veh” e un sorriso.
Sarebbe bello, una volta mandato giù l’amaro, riderci su insieme, ma ripensando a quei tempi non hai mai avuto una gran senso dell’umorismo.
Mi fai un po’ ridere perchè hai deciso di tagliarmi fuori con tutto quello che ci siamo dati, che siamo stati, e l’hai fatto a distanza di mesi in cui non ci sono più rapporti.

Non pensavo arrivassi a tanto, non pensavo che ti facesse ancora così male.
Il tuo passato con me è un cimitero senza lapidi.
A me invece le lapidi piacciono, anche se poi uso le girandole al posto dei fiori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...