"…è un modo di vivere." HCB

Di musica e altre sciocchezze

Qualche tempo fa su FB avevo aperto una specie di “rubrica dell’odio” in cui ho fatto outing su alcuni gruppi musicali che proprio non sopporto. Il tono era scherzoso e alla fine anche in loro trovavo qualcosa di buono, ma ha prevalso lo spirito da ultras, manco gli avessi offeso la mamma.
Non ho continuato perchè gli animi si stavano scaldando e non capivo questa specie di tifo, alla fine si parla di gusti, non della propria vita o ciò in cui si crede.
Io poi non mi incazzo nemmeno con chi mi dice che le mie foto gli fan schifo, ci sta, anzi è sano che certe cose non piacciano a tutti.
Quindi riprendo qui il discorso, giusto per tenerne traccia e per il gusto di lamentarmi un po’ 😉

Cominciamo con FABRIZIO DE ANDRE’: mi piacciono le canzoni tristi ma a tutto c’è un limite. In compenso ha scritto pezzi come ‘Verranno a chiederti del nostro amore’ e poi c’è il doppio album assieme alla PFM che per me è un capolavoro. Tutto il resto mi butta giù in una maniera incredibile, inaffrontabile.

Il secondo gruppo che proprio non sopporto sono i BEATLES: Revolver è un grande album ma ogni pezzo che passa alla radio mi fa cambiar stazione. Si dice che abbiano rivoluzionato la scena musicale ma per me il padre di tutto rimane Muddy Waters.
Non capisco il loro successo, davvero, per me è incomprensibile.

Il terzo è LUCIO BATTISTI, non perchè non mi piaccia ma perchè ha traviato più di una generazione che sogna una storia d’amore ritagliata su una delle sue canzoni e poi ci si lamenta del partner indeciso che ha paura dei propri sentimenti.
Le canzoni d’amore sane sono quelle dei Tool.

Il quarto è BRUCE SPRINGSTEEN, l’unico merito che ha è stato quello di non riconoscere il valore di un pezzo come ‘Because the night’ e passarlo a Patti Smith che guarda caso stava registrando un album nello stesso studio. C’è chi dice che o lo si ama o lo si odia, io non lo odio, lo ignoro e basta.

I quinti sono i SUBSONICA, zero melodia. L’emblema è ‘Up patriots to arms’ che è la canzone mononota perculata da Elio. Almeno i Negrita l’han rifatta con delle dinamiche e dei riff fighi, ma micca tutti c’han Drigo ala chitarra. Li ho sentiti dal vivo per ben due volte: al secondo pezzo mi consolavo che almeno non avevo pagato il biglietto, al quinto mi veniva in mente la canzone dei Radiohead che dice ‘io non sono qui, tutto questo non sta succedendo’.

– “La mia domanda sorge spontanea: CHE CAZZO DI MUSICA ASCOLTI ALLORA?”
– “Cure, Radiohead, REM, Beastie Boys, Jungle, Tool, CCCP, Editors, Depeche Mode, Janis Joplin, Hendrix, Muddy Waters, Django Reinhardt, Billie Holiday, Benvegnù, Dinosaur Jr, Afterhours, Ivan Graziani, Einaudi, Pearl Jam, Regina Spektor, Tre Allegri Ragazzi Morti, Elio, Rammstein, Yann Tiersen, Colour Haze, Jungle, Rival Son, Reignwolf, Tame Impala, Doors, Dalla, Bregovic, i primi U2 e il primo Vasco, Rage Against the Machine, Soundgarden, Nick Cave, Talkin’ Heads, Little Dragon, Bjork, Bob Dylan, Bud Spencer Blues Explosion, John Spencer Blues Explosion, Gogol Bordello, Florence & The Machine, Iggy Pop, Bon Iver, Ramones, Marlene Kuntz, Elio, Mark Lanegan, Dente, Parov Stelar, Capossela, Eels, Malika Ayane, Pulp, De Gregori, Guccini, Arctic Monkeys, Patti Smith, Kasabian, Gaber, Teatro degli Orrori, Frank Zappa, Offlaga DiscoPax, Foo Fighters, Jeff Buckley, Creedence Clearwater Revival, Rival Son, un po’ i Led Zeppelin, Skunk Anansie..
Questi i primi che mi vengono in mente, poi ci sono tutti i modenesi come Setti, Muretto Rovers, Fargas, Brian Stoned, Bob Corn, Pip Carter, i My Speaking Shoes, Chicken Queens, Lomas..”

Ecco, questo è quanto.
Ora mi sento più leggero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...