"…è un modo di vivere." HCB

L’orsite

[avevo scritto un post ma ho la batteria del portatile difettosa e non ne è rimasto niente. Non ho voglia di riscriverlo. Mi piace pensare che sia andato perduto da qualche parte, assorbito dalla mancanza di energia, come tante altre cose]

Poi son stato al concerto di Lanegan, al Vittoriale. Mi ero preparato riascoltando la discografia durante le lunghe sessioni a computer. Penso che sia una questione anagrafica, il grunge mi scioglie, mi sblocca. Mi fa scivolare lungo i duecento chilometri di autostrada a notte fonda, con gli occhi che si chiudono e gli sbadigli dopo due matrimoni e qualche notte da sveglio. Mi ci vuole un po’ per smaltire l’adrenalina. I gradini erano caldi del sole del pomeriggio, i colpi della batteria tremavano sotto ai piedi, sulla testa i lampi di una qualche tempesta che si doveva sfogare. Me la son goduta alla grande.
Lanegan non era in forma, il suo chitarrista invece non stava fermo, voleva il palco con i denti e le unghie.

Mentre tornavamo pensavo alla musica di adesso e non capisco come abbiamo potuto barattare i capelli lunghi con le rasate da hipster, gli assoli con i tre minuti radiofonici, la vibrazione tra stomaco e coglioni con il romanticismo di questi neomelodici da talent. Ormai è tutto basato sul consenso, la politica è consenso, la cultura è consenso, le arti sono consenso. Vince il contenuto che ha più like, non quello più efficace.
Tutti ballano Calcutta e snobbano i Ramones, e io sto malissimo.
Ho sempre più voglia di fare quello che sento di fare e tenerlo da parte.
Fare qualcosa di bello per il semplice gusto di farlo, non di farlo vedere, e il paradosso è che comincio ad avere qualche riconoscimento di cui andare fiero.

Mi son messo a riascoltare roba di vent’anni fa, di tutto purchè abbia almeno un assolo. Ho trovato le tracce nude solo chitarra di Hendrix, solo batteria dei Led Zeppelin, solo voce di Mercury e RJDio e Bowie.
Mi sento vecchio e fuori tempo, e finalmente anche un po’ solo. Ma quella solitudine buona, di chi sta in montagna al fresco mentre tutti sono al mare a puzzare di crema solare e ascelle.
L’estate mi mette sempre a disagio, c’è troppo caldo e faccio troppa vita sociale, la mia orsite chiede un po’ di riposo.

Annunci

2 Risposte

  1. Non posso fare a meno di leggere questo post con questo in testa
    “E’ Mark Laaanegaan….. non penso che tu lo conosca”

    19 luglio 2017 alle 11:07

    • Ho visto sia Max che l’arrogante bottegaio nel giro di un mese sullo stesso palco 😀

      19 luglio 2017 alle 15:01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...